Sanremo » Carri Fioriti

Carri Fioriti

I Carri Fioriti

Una delle manifestazioni più importanti e rappresentative per la città di Sanremo è sicuramente il Corso Fiorito; che avrete sentito citare da giornali e televisione con il nome di Carri Fioriti di Sanremo, con il quale ormai la manifestazione è identificata dalla cultura popolare.

L'ultima domenica di gennaio di ogni anno, Sanremo viene letteralmente invasa da un'ondata di squillanti e vivaci colori: su dei carri adornati per l'occasione dalle varie cittadine della provincia di Imperia e di Savona, sfilano per le vie di Sanremo i fiori più belli della Riviera, disposti artisticamente a formare grandi e meravigliose composizioni floreali a tema. Il tema cambia ad ogni edizione della manifestazione – negli anni scorsi c'è stato “I grandi interpreti del Festival”, “La Televisione”, “Le Olimpiadi” - ed una giuria tecnica ed artistica assegna un punteggio ad ogni carro e premia il migliore. Il carro del comune di Sanremo è, come sempre, fuori concorso.

Le composizioni floreali che rivestono i carri vengono create in una sola giornata, durante la notte prima della gara, tra il sabato e la domenica: le fasi preparatorie durano mesi, ma l'infioramento viene effettuato in un lasso di tempo così contenuto per avere fiori sempre freschi e ricchi di vitalità. Ed è così che la maestria dei floricoltori e dei progettisti dei carri, sui quali si formano come d'incanto visi, abiti, animali, ambienti naturali e figure fantastiche, il tutto creato solo con i fiori, offre ogni anno uno spettacolo mozzafiato che estasia gli occhi ed il cuore delle migliaia di visitatori accorsi a Sanremo per essere partecipi alla manifestazione che ha consacrato Sanremo come unica ed autentica Città dei Fiori.

Lo stile compositivo e la bellezza unica dei fiori di Sanremo ha assunto un nome ben preciso, ormai impostosi nel panorama floricolo mondiale per perfezione ed eleganza - è il Sanremo Italian Style, lo stile floreale prettamente sanremese caratterizzato da distintive peculiarità e requisiti specifici: le composizioni devono utilizzare esclusivamente prodotti floricoli tipici del periodo in cui sono state create, in maniera tale da rendere riconoscibile a colpo d'occhio la stagione, dare giusto risalto alla componente olfattiva ed al ruolo del profumo, privilegiare il materiale vegetale riducendo al minimo la presenza di prodotti cartacei, eccetera.

Negli ultimi anni alla competizione tra i carri si è aggiunta quella tra le miss abbinate ad ogni carro: bellezze nostrane la cui bucolica avvenenza completa lo splendore delle composizioni floreali di cui sono circondate.

Carri Fioriti Sanremo

Il Corso Fiorito si svolse per la prima volta nel gennaio di oltre un secolo fa, nel 1904, sotto il nome di Festa della Dea Flora, durante la quale una serie di carrozze ornate da fiori frutto degli incroci dei più geniali botanici dell'epoca facevano bella mostra di sé lungo le vie di Sanremo. Col passare degli anni la manifestazione cambiò nome molteplici volte - Battaglia dei Fiori, Getto dei Fiori, passando per Italia in fiore nel dopoguerra, fino ad arrivare all'odierno Corso Fiorito. Dopo un'interruzione durata quasi quindici anni, dal 1966 al 1980, l'evento è diventato col passare del tempo uno dei motivi principali di attrazione turistica per la città di Sanremo. Ogni anno le strade della città vengono prese d'assalto da circa 60.000 visitatori provenienti da tutta Italia e da tutto il Mondo. L'evento è tanto atteso e rinomato che gli spettatori scatenano, alla fine della manifestazione, una sorta di pacifico “saccheggio” dei carri, con lo scopo di accaparrarsi qualche piccolo – o in molti casi grande – souvenir floreale da portare a casa per ricordo: una sorta di “tradizione” che ormai è diventata normalità in occasione del Corso Fiorito.

Senza contare i milioni di telespettatori che assistono alla manifestazione in diretta televisiva su RAI 1 dalle telecamere della trasmissione Linea Verde, che ogni anno offre all'Italia intera le immagini di questo stupendo evento floreale.

Il Corso Fiorito apre la strada ad un'altra importantissima ricorrenza cha ha sede a Sanremo, il Festival di Sanremo, sebbene a volte la manifestazione floreale si svolga in un periodo successivo alla kermesse canora – che solitamente ha luogo a febbraio. La giunta comunale ha infatti probabilmente deciso di spostare in via definitiva la competizione dei carri dall'ultima domenica di gennaio all'ultima di marzo, pare per ridurre il costo dei fiori e correre minori rischi di brutto tempo.

I Carri Fioriti fanno inoltre parte di una serie di manifestazioni che si rinnovano ogni anno sotto il nome di Sanremo in fiore - fra le quali mostre, concorsi floreali, esibizioni musicali di bande e gruppi folkloristici e tanto altro – durante la quale Sanremo si ritrova permeata dalla leggiadria e dal profumo che solo i celeberrimi ed inimitabili fiori della nostra città, la Città dei Fiori appunto, sanno offrire.

Gli eventi correlati a Sanremo in fiore fanno a loro volta parte di un ciclo di manifestazioni di ambito provinciale, inaugurato nel 2003 e conosciuto con il nome di Festa di primavera, che prevede, come si può ben capire, un fitto calendario di appuntamenti distribuiti lungo tutto il periodo primaverile, dal 7 gennaio al 18 maggio, pensati ad hoc per i turisti che scelgono Sanremo e la Riviera non solo nel periodo estivo.

Di queste fa parte anche un altro evento che vede i fiori protagonisti, ovvero il grande e prestigioso Festival dei Fiori, ospitato dai saloni del Palafiori ed organizzato dall'UCFlor, l'Unione Cooperativa Floricoltori della Riviera. Il Festival dei fiori è una delle più importanti vetrine per i fioristi ed i flower designer di tutto il Mondo, uno spazio dove esibire le proprie opere ed imparare nuove tecniche e nuovi stili dai maestri del campo. In occasione di questa manifestazione vengono organizzate esposizioni, mostre, convegni, incontri ed alcuni concorsi come il Bouquet Sanremo, il cui vincitore si aggiudica l'onore (e l'onere) di essere l'ideatore e realizzatore degli addobbi floreali presenti sul palco del Teatro Ariston durante le serate del Festival di Sanremo.