Biblioteca Civica

La biblioteca civica Francesco Corradi

Chi viene a Sanremo deve sapere che la città non vuol dire solo alberghi, ristoranti ed eventi mondani, ma che esistono anche buone occasioni culturali. La città possiede sin dal 1893, anno in cui fu istituita dall'amministrazione, una ricca biblioteca, inaugurata poi l'8 gennaio 1901. Proprio ai piedi della Pigna, la città vecchia, si può visitare la Biblioteca Civica “Francesco Corradi”, che prende il nome proprio dal medico benefattore, che volle donare la sua ricca e personale biblioteca alla città e sorge dal 1963 in un antico edificio ottocentesco, un tempo asilo infantile. La biblioteca di Sanremo è raggiungibile percorrendo il centralissimo Corso Matteotti, svoltando verso il mare per la via Carli, dove si trova al numero civico 1. Di recente è stata modernamente ristrutturata proprio per l'importanza che è venuta acquisendo grazie all'intensa attività culturale per adulti e per ragazzi di cui si è fatta promotrice: vengono organizzate conferenze, presentazioni di libri, mostre e celebrazioni di giornate particolari.

Sala Lettura

Particolare cura è stata dedicata ai ragazzi per sviluppare il piacere e l'interesse per la lettura ed ha loro dedicato la nuova sala “Antonio Rubino”, ricca di ben oltre 6000 volumi; qui si svolgono laboratori ed attività con i ragazzi sin dalla prima età scolare. Il patrimonio librario della Biblioteca Civica è costituito da ben 130 mila volumi e pubblicazioni, continuamente aggiornato ed incrementato, arricchito inoltre da una vasta scelta di riviste e periodici, videocassette e cd-rom. La biblioteca usufruisce anche di numerosi e particolari fondi di notevole interesse: un antico fondo di manoscritti ed opere dei secoli XVI, XVII e XVIII dell'antica biblioteca dei frati cappuccini, il fondo ”Mario Calvino e Eva Mameli Calvino”, genitori dello scrittore Italo Calvino, che a Sanremo vissero ed operarono come studiosi e ricercatori. I libri che lo costituiscono sono a carattere botanico, agronomico e floricolo e sono oltre 12 mila volumi; il fondo alpinistico ”Bartolomeo Asquasciati” di circa 1.200 volumi. Di carattere letterario possiede il fondo ”Renzo Laurano”, composto da circa 4.500 volumi e una piccola, ma preziosa raccolta appartenuta alla poetessa inglese Caroline Giffard Phillipson, amica di Garibaldi. Ad Italo Calvino è dedicata una sezione costituita dagli scritti dell'autore e da una raccolta di scritti critici italiani e stranieri. Di argomento botanico sono presenti anche ben 650 volumi del fondo ”Giacomo Nicolini” e 1.200 volumi a carattere storico-locale di quello “Giacomo Siccardi e Anna Gibelli”. E' stata inoltre acquisita recentemente la biblioteca in lingua inglese, di ben 5.000 volumi pubblicati tra la fine dell'800 e gli anni '80, appartenuti alla comunità angelica di Sanremo.

La Biblioteca di Sanremo intitolata a Francesco Corradi partecipa al Catalogo delle Biblioteche Liguri promosso dalla Regione Liguria e il suo servizio è informatizzato da anni ed è consultabile attraverso internet.

L'orario di apertura invernale: per la consultazione e il prestito libri dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 12 e dalle 15 alle 18; il sabato dalle 9 alle 12,45

L'orario di apertura estivo: (dal l'1 luglio al 15 settembre) dal lunedì al sabato dalle 9 alle 13; per il prestito libri dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 12.

INFO SANREMO